Nullure Come migliorare la memoria e la concentrazione

Come migliorare la memoria e la concentrazione

Immagine del profilo Zeynep Özdemir

Zeynep Özdemir

Una dietista nutrizionista certificata che combina una formazione scientifica accademica, la passione per la salute e una vasta conoscenza della sicurezza alimentare.

Benvenuto nel viaggio verso una memoria superpotente! Se sei uno studente che vuole migliorare i tuoi voti, un professionista che vuole ritrovare lo stato di flusso o chiunque voglia semplicemente mantenere la propria salute cognitiva in buona salute e aumentare la memoria e la concentrazione, questa guida scientificamente fondata fa al caso tuo!

Come migliorare la memoria - 5 consigli chiave

Migliorare la memoria va ben oltre i trucchi e le tecniche, è profondamente legato a strategie di vita complessive. Ecco cinque modi, scientificamente provati, per migliorare la tua memoria apportando significativi cambiamenti allo stile di vita:

1. Regolazioni dietetiche

Il legame tra alimentazione e salute del cervello è ben documentato dalla letteratura scientifica. Per ottimizzare le funzioni cerebrali e la memoria, concentrati su una dieta ricca di nutrienti noti per i loro effetti benefici sul cervello:

Acidi grassi Omega-3: Questi grassi essenziali sono fondamentali per la salute del cervello perché contribuiscono all'integrità strutturale delle membrane neuronali. all'integrità strutturale delle membrane neuronali. Alti livelli di omega-3 nella dieta sono associati a una riduzione del tasso di declino cognitivo. Le fonti includono pesci grassi come salmone, sgombro e sardinecosì come semi di lino e noci. (1, 2) Se ritieni che la tua dieta non sia in grado di fornire un livello adeguato di omega-3, l'integrazione è una buona opzione.

Antiossidanti: Gli alimenti ricchi di antiossidanti possono ridurre lo stress ossidativo e l'infiammazionedue nemici di un cervello sano.Verdure colorate, frutti di bosco, cioccolato fondente, noci, semi e verdure a foglia verde sono fonti eccellenti. Gli antiossidanti presenti in questi alimenti, come i flavonoidi e vitamina Ehanno dimostrato di migliorare la memoria e le funzioni cognitive. (3, 4, 5)

Cereali integrali: Integrare i cereali integrali a basso indice glicemico, come ad esempio farina d'avena, riso integrale e bulgur, nella tua dieta può fornire un apporto costante di energia al tuo cervello, migliorando la concentrazione e le capacità cognitive. Per evitare picchi di glucosio nel sangue, è consigliabile abbinare questi cereali con proteine e grassi in ogni pasto, per garantire un apporto energetico equilibrato durante tutta la giornata. (6, 7)

Proteine e aminoacidi: È fondamentale consumare quantità adeguate di proteine, ricche di aminoacidi essenziali che fungono da precursori dei neurotrasmettitori. Cibi come tacchino, uova e latticini sono ottime fonti di triptofanoimportante per la produzione di serotoninache influenza l'umore e il sonno. (8,9)

Allo stesso modo, tirosinache si trova in pollo, pesce e mandorleè necessaria per la sintesi della dopaminache influisce sull'umore e sulla concentrazione. Questi nutrienti contribuiscono a garantire un'efficiente produzione di neurotrasmettitori, supportando la funzione cerebrale complessiva e la salute mentale. (10)

2. Attività fisica regolare

L'esercizio fisico è uno dei modi più efficaci per potenziare le funzioni cerebrali. Migliora la memoria stimolando la produzione di fattori neurotrofici, coinvolti nella crescita e nel mantenimento delle cellule nervose. L'esercizio aerobicoin particolare, aumenta le dimensioni dell'ippocampo, l'area cerebrale coinvolta nella memoria verbale e nell'apprendimento. (11,12)

3. Sonno adeguato

Il sonno svolge un ruolo fondamentale nel consolidamento della memoria, il processo di conversione dei ricordi a breve termine in ricordi a lungo termine. Durante il sonno, il cervello riproduce le esperienze della giornata, rafforzando le connessioni neurali. I punti chiave includono:

Ottenere un sonno ristoratore: Le diverse fasi del sonno contribuiscono alla memoria in modi diversi. Ad esempio, sonno REM sembra particolarmente importante per consolidare la memoria procedurale (la conoscenza del come fare). (13)

Qualità e quantità: La maggior parte degli adulti ha bisogno di 7-9 ore di sonno per notte per funzionare al meglio. La costanza è fondamentale, perché un sonno ininterrotto consente il consolidamento della memoria durante le fasi di sonno profondo. Attenersi a un programma di sonno programma di sonno regolare favorisce il ritmo circadiano, migliorando la qualità del sonno. Attuare una routine rilassante routine pre-sonno rilassante può anche aiutare a segnalare al tuo corpo che è arrivato il momento di riposare, migliorando l'efficacia del sonno. (14)

4. Esercizi mentali

Proprio come il tuo corpo, anche il tuo cervello ha bisogno di esercizio per mantenersi in forma. Gli esercizi mentali possono aiutare a migliorare le tue capacità cognitive e ad aumentare le dimensioni e la connettività delle reti neurali, note anche come neuroplasticità. 

Impegnati regolarmente in puzzle, giochi come gli scacchi, oppure prova a imparare una nuova lingua o strumento musicale. Aggiungere lettura alla tua routine può anche aumentare significativamente la neuroplasticità, migliorando la capacità del cervello di adattarsi e formare nuove connessioni. (15,16,17) Queste attività mantengono il cervello impegnato e sfidano le funzioni cognitive, migliorando così la memoria. (18)

Tuttavia, è importante monitorare il tempo trascorso sullo schermo, perché un uso eccessivo può influire negativamente sulla cognizione e sulla salute generale del cervello.

Esercizi mentali Nullure Come migliorare la memoria e la concentrazione

5. Integratori per la salute cognitiva

L'integrazione di integratori può completare gli sforzi dietetici per migliorare la salute cognitiva, soprattutto quando la tua dieta può essere carente di alcuni nutrienti. Quindi, quali sono gli integratori supportati dalla ricerca per migliorare la memoria?

Ginkgo Biloba: Questa erba è rinomata per la sua capacità di migliorare il flusso sanguigno cerebrale e di proteggere dallo lo stress ossidativocontribuendo a migliorare la memoria e la velocità cognitiva. (19,20,21)

Ginseng: Spesso acclamato per le sue proprietà proprietà antinfiammatorie e antiossidanti il ginseng può migliorare le funzioni cognitive e potenzialmente proteggere dal declino cognitivo. (22,23,24)

Acidi grassi Omega-3: Gli acidi grassi omega-3 supportano la struttura e la funzione delle membrane cellulari neuronali, fondamentali per una neurotrasmissione efficiente. DHA, presente in alti livelli nella corteccia cerebrale, migliora la memoria e le funzioni cognitive. L'EPA e il DHA riducono anche la neuroinfiammazioneproteggendo dal declino cognitivo. (25)

Mentre i pesci grassi come il salmone e lo sgombro sono fonti dirette, semi di lino e noci, che contengono ALAsono altrettanto benefici, anche se la conversione dell'ALA in EPA e DHA è meno efficiente. Pertanto, il consumo di entrambe le fonti può favorire la salute generale del cervello. (25)

L-tirosina: Un importante amminoacido, la L-tirosina è un precursore di neurotrasmettitori come dopamina e noradrenalina. Favorisce le prestazioni cognitive, soprattutto in condizioni di stress, aumentando la produzione di neurotrasmettitori e mantenendo le prestazioni mentali durante le condizioni di stress. (26)

Rhodiola Rosea: Riconosciuta per la sua capacità di migliorare la resistenza fisica e mentalela Rhodiola Rosea può migliorare la concentrazione e la memoria, soprattutto nei periodi di stress o di affaticamento. (27, 28, 29)

Sebbene la ricerca supporti diversi integratori per la memoria, è importante ricordare che non esiste una soluzione unica per tutti. una soluzione unica per tuttiperché ogni organismo ha esigenze uniche.

Tra gli integratori degni di nota ci sono il Ginkgo Biloba, la Citicolina Cognizin e la Bacopa Monnieri, che hanno dato buoni risultati negli studi. Consulta sempre un operatore sanitario per trovare l'opzione migliore per le tue specifiche esigenze di salute. 

Migliorare la memoria e la concentrazione durante lo studio

Migliorare la memoria e la concentrazione durante lo studio è fondamentale per il successo accademico. Crea un ambiente di studio privo di distrazioni per migliorare la concentrazione. Usa tecniche come la Tecnica del Pomodoroin cui si studia intensamente per 25 minuti e poi fai una pausa di 5 minuti di pausa. Questo metodo aiuta a mantenere la concentrazione e a prevenire il burnout. Incorporare strategie di apprendimento attivo come riassumere le informazioni ad alta voce, insegnare il materiale a qualcun altro o creare mappe mentali può anche migliorare significativamente la ritenzione e la comprensione. Inoltre, le pause regolari durante le lunghe sessioni di studio rinfrescano la mente e migliorano la memoria e la concentrazione. (30,31)

È anche importante ridurre al minimo le distrazioniin particolare dai telefoni. Alcuni studi hanno dimostrato che anche la presenza di un telefono nella visione periferica può ridurre la capacità cognitiva e compromettere la concentrazione, in quanto il potenziale di notifiche può essere una fonte costante di distrazione. Disattivare le notifiche o posizionare il telefono in un'altra stanza può migliorare significativamente la concentrazione e il rendimento scolastico. (32)

Migliorare la memoria negli anziani

Con l'avanzare dell'età, le nostre funzioni cognitive subiscono un naturale declino, ma impegnarsi in attività specifiche e adottare abitudini sane può aiutare in modo significativo a mantenere e migliorare la memoria negli anziani. Una strategia chiave è quella di incoraggiare una regolare interazione sociale, che ha dimostrato di migliorare la salute mentale e le funzioni cognitive. Attività come l'iscrizione a club, il volontariato o la partecipazione a esercizi di gruppo possono fornire stimoli sia sociali che cognitivi.

Esercizio fisicoin particolare esercizi aerobici come camminare, nuotare o fare yogaaumenta il flusso di sangue al cervello ed è collegato alla crescita di nuove cellule cerebrali nell'ippocampo, un'area cruciale per la memoria. Inoltre, mantenere una dieta ricca di acidi grassi omega-3, antiossidanti e vitamine favorisce la salute del cervello e può prevenire il declino cognitivo. Per gli anziani, un maggiore apporto di proteine è essenziale poiché il loro organismo elabora le proteine in modo meno efficiente. Un'adeguata quantità di proteine aiuta a a preservare la massa e la funzione muscolare, che è fondamentale per l'attività fisica e la salute generale. (1, 2, 33, 34, 35, 36)

Infine, esercizi mentali come i puzzle, la lettura o l'apprendimento di nuove abilità possono stimolare il cervello e aiutare ad affinare la memoria. Queste attività mantengono la mente attiva, promuovono la neuroplasticità e sono essenziali per sostenere la salute cognitiva degli anziani. (15, 16, 17)

Migliorare la memoria negli anziani Nullure

Riassunto su come migliorare la memoria e la concentrazione

Migliorare la tua memoria è un percorso che porta benefici a tutti gli aspetti della tua vita. Adottando le strategie descritte (che vanno dalle modifiche alla dieta, all'esercizio fisico regolare, all'integrazione strategica e agli esercizi mentali) creerai le condizioni per una mente più brillante.

Ricorda che la coerenza è fondamentale. Incorpora queste pratiche nella tua routine quotidiana e osserva come le tue capacità cognitive, la tua concentrazione e la tua memoria miglioreranno in modo tangibile.

Torna al blog

Lascia un commento

Elenco di riferimento

References:
1. Dighriri IM, Alsubaie AM, Hakami FM, Hamithi DM, Alshekh MM, Khobrani FA, Dalak FE, Hakami AA, Alsueaadi EH, Alsaawi LS, Alshammari SF, Alqahtani AS, Alawi IA, Aljuaid AA, Tawhari MQ. Effects of Omega-3 Polyunsaturated Fatty Acids on Brain Functions: A Systematic Review. Cureus. 2022 Oct 9;14(10):e30091. doi: 10.7759/cureus.30091. PMID: 36381743; PMCID: PMC9641984.
2. Pilecky M, Závorka L, Arts MT, Kainz MJ. Omega-3 PUFA profoundly affect neural, physiological, and behavioural competences - implications for systemic changes in trophic interactions. Biol Rev Camb Philos Soc. 2021 Oct;96(5):2127-2145. doi: 10.1111/brv.12747. Epub 2021 May 20. PMID: 34018324.
3. Singh U, Devaraj S, Jialal I. Vitamin E, oxidative stress, and inflammation. Annu Rev Nutr. 2005;25:151-74. doi: 10.1146/annurev.nutr.24.012003.132446. PMID: 16011463.
4. Kanagasabai T, Riddell MC, Ardern CI. Inflammation, Oxidative Stress, and Antioxidant Micronutrients as Mediators of the Relationship Between Sleep, Insulin Sensitivity, and Glycosylated Hemoglobin. Front Public Health. 2022 Jun 9;10:888331. doi: 10.3389/fpubh.2022.888331. PMID: 35757614; PMCID: PMC9218604.
5. Hussain T, Tan B, Yin Y, Blachier F, Tossou MC, Rahu N. Oxidative Stress and Inflammation: What Polyphenols Can Do for Us? Oxid Med Cell Longev. 2016;2016:7432797. doi: 10.1155/2016/7432797. Epub 2016 Sep 22. PMID: 27738491; PMCID: PMC5055983.
6. Ross AB, Shertukde SP, Livingston Staffier K, Chung M, Jacques PF, McKeown NM. The Relationship between Whole-Grain Intake and Measures of Cognitive Decline, Mood, and Anxiety-A Systematic Review. Adv Nutr. 2023 Jul;14(4):652-670. doi: 10.1016/j.advnut.2023.04.003. Epub 2023 Apr 19. PMID: 37085091; PMCID: PMC10334137.
7. Liu X, Beck T, Dhana K, Desai P, Krueger KR, Tangney CC, Holland TM, Agarwal P, Evans DA, Rajan KB. Association of Whole Grain Consumption and Cognitive Decline: An Investigation From a Community-Based Biracial Cohort of Older Adults. Neurology. 2023 Nov 28;101(22):e2277-e2287. doi: 10.1212/WNL.0000000000207938. PMID: 37993270; PMCID: PMC10727204.
8. Sejbuk M, Mirończuk-Chodakowska I, Witkowska AM. Sleep Quality: A Narrative Review on Nutrition, Stimulants, and Physical Activity as Important Factors. Nutrients. 2022 May 2;14(9):1912. doi: 10.3390/nu14091912. PMID: 35565879; PMCID: PMC9103473.
9. Jenkins TA, Nguyen JC, Polglaze KE, Bertrand PP. Influence of Tryptophan and Serotonin on Mood and Cognition with a Possible Role of the Gut-Brain Axis. Nutrients. 2016 Jan 20;8(1):56. doi: 10.3390/nu8010056. PMID: 26805875; PMCID: PMC4728667.
10. Kühn S, Düzel S, Colzato L, Norman K, Gallinat J, Brandmaier AM, Lindenberger U, Widaman KF. Food for thought: association between dietary tyrosine and cognitive performance in younger and older adults. Psychol Res. 2019 Sep;83(6):1097-1106. doi: 10.1007/s00426-017-0957-4. Epub 2017 Dec 18. PMID: 29255945; PMCID: PMC6647184.
11. Mandolesi L, Polverino A, Montuori S, Foti F, Ferraioli G, Sorrentino P, Sorrentino G. Effects of Physical Exercise on Cognitive Functioning and Wellbeing: Biological and Psychological Benefits. Front Psychol. 2018 Apr 27;9:509. doi: 10.3389/fpsyg.2018.00509. PMID: 29755380; PMCID: PMC5934999.
12. Eisenstein T, Yogev-Seligmann G, Ash E, Giladi N, Sharon H, Shapira-Lichter I, Nachman S, Hendler T, Lerner Y. Maximal aerobic capacity is associated with hippocampal cognitive reserve in older adults with amnestic mild cognitive impairment. Hippocampus. 2021 Mar;31(3):305-320. doi: 10.1002/hipo.23290. Epub 2020 Dec 12. PMID: 33314497.
13. Jozwiak N, Postuma RB, Montplaisir J, Latreille V, Panisset M, Chouinard S, Bourgouin PA, Gagnon JF. REM Sleep Behavior Disorder and Cognitive Impairment in Parkinson's Disease. Sleep. 2017 Aug 1;40(8):zsx101. doi: 10.1093/sleep/zsx101. PMID: 28645156; PMCID: PMC5806543.
14. Ma Y, Liang L, Zheng F, Shi L, Zhong B, Xie W. Association Between Sleep Duration and Cognitive Decline. JAMA Netw Open. 2020 Sep 1;3(9):e2013573. doi: 10.1001/jamanetworkopen.2020.13573. PMID: 32955572; PMCID: PMC7506513.
15. Wang G, Zhao M, Yang F, Cheng LJ, Lau Y. Game-based brain training for improving cognitive function in community-dwelling older adults: A systematic review and meta-regression. Arch Gerontol Geriatr. 2021 Jan-Feb;92:104260. doi: 10.1016/j.archger.2020.104260. Epub 2020 Sep 19. PMID: 32980574.
16. Nanu CC, Coman C, Bularca MC, Mesesan-Schmitz L, Gotea M, Atudorei I, Turcu I, Negrila I. The role of chess in the development of children-parents' perspectives. Front Psychol. 2023 Jun 26;14:1210917. doi: 10.3389/fpsyg.2023.1210917. PMID: 37434882; PMCID: PMC10330813.
17. Bialystok E, Poarch G. Language Experience Changes Language and Cognitive Ability. Z Erziehwiss. 2014 Sep;17(3):433-446. doi: 10.1007/s11618-014-0491-8. PMID: 25435805; PMCID: PMC4243303.
18. Muppalla SK, Vuppalapati S, Reddy Pulliahgaru A, Sreenivasulu H. Effects of Excessive Screen Time on Child Development: An Updated Review and Strategies for Management. Cureus. 2023 Jun 18;15(6):e40608. doi: 10.7759/cureus.40608. PMID: 37476119; PMCID: PMC10353947.
19. Mashayekh A, Pham DL, Yousem DM, Dizon M, Barker PB, Lin DD. Effects of Ginkgo biloba on cerebral blood flow assessed by quantitative MR perfusion imaging: a pilot study. Neuroradiology. 2011 Mar;53(3):185-91. doi: 10.1007/s00234-010-0790-6. PMID: 21061003; PMCID: PMC3163160.
20. Xu L, Hu Z, Shen J, McQuillan PM. Effects of Ginkgo biloba extract on cerebral oxygen and glucose metabolism in elderly patients with pre-existing cerebral ischemia. Complement Ther Med. 2015 Apr;23(2):220-5. doi: 10.1016/j.ctim.2014.12.009. Epub 2015 Jan 5. PMID: 25847559.
21. Di Meo F, Cuciniello R, Margarucci S, Bergamo P, Petillo O, Peluso G, Filosa S, Crispi S. Ginkgo biloba Prevents Oxidative Stress-Induced Apoptosis Blocking p53 Activation in Neuroblastoma Cells. Antioxidants (Basel). 2020 Mar 26;9(4):279. doi: 10.3390/antiox9040279. PMID: 32224984; PMCID: PMC7222193.
22. Jakaria M, Haque ME, Kim J, Cho DY, Kim IS, Choi DK. Active ginseng components in cognitive impairment: Therapeutic potential and prospects for delivery and clinical study. Oncotarget. 2018 Sep 11;9(71):33601-33620. doi: 10.18632/oncotarget.26035. PMID: 30323902; PMCID: PMC6173364.
23. Baik IH, Kim KH, Lee KA. Antioxidant, Anti-Inflammatory and Antithrombotic Effects of Ginsenoside Compound K Enriched Extract Derived from Ginseng Sprouts. Molecules. 2021 Jul 5;26(13):4102. doi: 10.3390/molecules26134102. PMID: 34279442; PMCID: PMC8272189.
24. Park JY, Song MW, Kim KT, Paik HD. Improved Antioxidative, Anti-Inflammatory, and Antimelanogenic Effects of Fermented Hydroponic Ginseng with Bacillus Strains. Antioxidants (Basel). 2022 Sep 20;11(10):1848. doi: 10.3390/antiox11101848. PMID: 36290570; PMCID: PMC9598918.
25. Dighriri IM, Alsubaie AM, Hakami FM, Hamithi DM, Alshekh MM, Khobrani FA, Dalak FE, Hakami AA, Alsueaadi EH, Alsaawi LS, Alshammari SF, Alqahtani AS, Alawi IA, Aljuaid AA, Tawhari MQ. Effects of Omega-3 Polyunsaturated Fatty Acids on Brain Functions: A Systematic Review. Cureus. 2022 Oct 9;14(10):e30091. doi: 10.7759/cureus.30091. PMID: 36381743; PMCID: PMC9641984.
26. Institute of Medicine (US) Committee on Military Nutrition Research. The Role of Protein and Amino Acids in Sustaining and Enhancing Performance. Washington (DC): National Academies Press (US); 1999. 14, Amino Acid and Protein Requirements: Cognitive Performance, Stress, and Brain Function. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK224629/
27. Kasper S, Dienel A. Multicenter, open-label, exploratory clinical trial with Rhodiola rosea extract in patients suffering from burnout symptoms. Neuropsychiatr Dis Treat. 2017 Mar 22;13:889-898. doi: 10.2147/NDT.S120113. PMID: 28367055; PMCID: PMC5370380.
28. Roumanille R, Vernus B, Brioche T, Descossy V, Van Ba CT, Campredon S, Philippe AG, Delobel P, Bertrand-Gaday C, Chopard A, Bonnieu A, Py G, Fança-Berthon P. Acute and chronic effects of Rhaponticum carthamoides and Rhodiola rosea extracts supplementation coupled to resistance exercise on muscle protein synthesis and mechanical power in rats. J Int Soc Sports Nutr. 2020 Nov 16;17(1):58. doi: 10.1186/s12970-020-00390-5. PMID: 33198764; PMCID: PMC7670727.
29. Jówko E, Sadowski J, Długołęcka B, Gierczuk D, Opaszowski B, Cieśliński I. Effects of Rhodiola rosea supplementation on mental performance, physical capacity, and oxidative stress biomarkers in healthy men. J Sport Health Sci. 2018 Oct;7(4):473-480. doi: 10.1016/j.jshs.2016.05.005. Epub 2016 May 20. PMID: 30450257; PMCID: PMC6230218.
30. Sutton H. Stay focused and reduce stress while working from home, meeting virtually. Recruiting & Retaining Adult Learners. 2020 Oct;23(1):8–9. doi: 10.1002/nsr.30653. Epub 2020 Sep 21. PMCID: PMC7537189.
31. https://science.nichd.nih.gov/confluence/pages/viewpage.action?pageId=160956640
32. Skowronek J, Seifert A, Lindberg S. The mere presence of a smartphone reduces basal attentional performance. Sci Rep. 2023 Jun 8;13(1):9363. doi: 10.1038/s41598-023-36256-4. PMID: 37291199; PMCID: PMC10249922.
33. Di Liegro CM, Schiera G, Proia P, Di Liegro I. Physical Activity and Brain Health. Genes (Basel). 2019 Sep 17;10(9):720. doi: 10.3390/genes10090720. PMID: 31533339; PMCID: PMC6770965.
34. Ben-Zeev T, Shoenfeld Y, Hoffman JR. The Effect of Exercise on Neurogenesis in the Brain. Isr Med Assoc J. 2022 Aug;24(8):533-538. PMID: 35971998.
35. Baum JI, Kim IY, Wolfe RR. Protein Consumption and the Elderly: What Is the Optimal Level of Intake? Nutrients. 2016 Jun 8;8(6):359. doi: 10.3390/nu8060359. PMID: 27338461; PMCID: PMC4924200.
36. Serra L, Petrosini L, Mandolesi L, Bonarota S, Balsamo F, Bozzali M, Caltagirone C, Gelfo F. Walking, Running, Swimming: An Analysis of the Effects of Land and Water Aerobic Exercises on Cognitive Functions and Neural Substrates. Int J Environ Res Public Health. 2022 Dec 6;19(23):16310. doi: 10.3390/ijerph192316310. PMID: 36498383; PMCID: PMC9740550.